Tag

Qual è l’età giusta per un tatuaggio? Esiste un età? Io non so rispondere, non ho tatuaggi, ho sempre pensato di farne uno ma poi, assalita da mille dubbi, ho lasciato perdere.

Il dato è che in Italia il primo tatuaggio di fa, in media, 12 anni, mi sembra un po’ presto per decidere cosa imprimere sulla pelle, non c’è ancora quel grado di maturità tale per prendere decisioni così importanti.

Non sono contraria alla body art anzi, però a 12 anni mi sembra eccessivo. Anche l’istituto superiore della sanità ha lanciato l’allarme salute, il dato dei ragazzini che si fa tatuare è molto alto e, la cosa preoccupante è che spesso il tatoo viene fatto irresponsabilmente, i ragazzini lo fanno come moda, per emulare, nient’altro.

Giorni fa a Forum, il programma televisivo, un fidanzato portava in causa la futura moglie che, nelle parti intime aveva tatuato il nome dell’ex e lui, quindi, chiedeva “una rettifica” per così dire, prima del matrimonio, nel corso della causa la ragazza afferma di  aver fatto il tatuaggio a 17 anni. Un po’ più di 12 ma pur sempre minorenne.

Ma non esiste una legge, qualcosa a tutela di questi ragazzini? Non è necessario essere maggiorenni?

Magari qualcuno alzerà il dito contro i genitori assenti ma, se il ragazzino esce di casa per fare un giro con l’amico e rientra col tatuaggio solo perché il fidanzato della sorella del vicino di casa lo ha fatto o perché quell’attore di cui parlano tanto è pieno di tatuaggi, questi poveri genitori cosa possono farci? Voi come avete reagito o reagireste al vostro figlio tatuato?

Annunci