Ci sono delle belle giornate qui a Torino e così, io e mio figlio usciamo spesso, andiamo al parco a fare le altalene, lì, in quel piccolo parco frequentato da bambini di età compresa tra un mese e i 12 anni ho avuto modo di conoscere il maschio alfa.

In trentun’anni non avevo avuto occasione ma, in quel parco è successo.

Bene in maschio alfa ha 12 anni, è il più bello del parco (a detta delle bambine), quando arriva lui le piccole si acconciano i capelli, iniziano a litigare per chi deve stare vicino a questo adone. Il maschio alfa, ad un certo punto, decide di fidanzarsi con una bambina, la chiameremo S. Lei è felice, le sue amiche no e, immediatamente S. e il maschio alfa rimangono isolati dal mondo femminile del parco. Lui continua ad avere i suoi amici, lei resta sulla panchina ad aspettarlo, da sola, perché le sue amichette non vogliono più giocare con lei, lei è stata scelta e loro no, lei ha dei baci appassionati (ma molto appassionati) loro no.

Dopo una settimana di baci S. è ancora solo sulla panchina e lui sbaciucchia M. un’altra bimba del parco. Ho chiesto a S. come mai, cosa fosse successo e lei mi ha detto che, il maschio alfa, fa così, bacia tutte le bambine del parco. Lei lo aspetta, da sola, adesso anche M. è sola, ma non si fanno compagnia, sono come due mogli dentro un harem, sanno che devono dividersi lo stesso marito e tacitamente si sopportano.

Un giorno S. arriva al parco con un ragazzo che frequenta il primo liceo, questo nuovo ragazzo diventa il maschio dominate e il maschio alfa perde punti mentre S. li guadagna nuovamente agli occhi delle amichette. Mi sono avvicinata a lei, di nuovo, e le ho  chiesto “Ma non è troppo grande questo fidanzato?” e lei “Non è il mio fidanzato è mio cugino ma non lo conosce nessuno, vedi adesso sono di nuovo la principessa del parco”.

Bene se il maschio alfa è cattivello anche la femmina beta non scherza. Persino a dodici anni.

Annunci