Tag

, , ,

misasi

Una giovane mamma bella è impegnata, questa è Caterina Misasi che oggi si racconta tra vita privata e lavorativa.

Caterina quando ha deciso di fare l’attrice?

Fin da quando ho 10 anni stressavo le mie sorelle e fratelli a giocare a fare i film che sapevamo a memoria(Frankstein junior, Blues Brothers, Grease, Alta tensione)si provava due settimane poi si debuttava a casa con un pubblico di parenti! Ma sicuramente la spinta maggiore è arrivata con mio zio Pierluigi Misasi che mi ha fatto amare questo mestiere….quando ero piccola andavo a vedere tutte le sue prime a teatro poi dopo il diploma decido di seguirlo nei suoi (avendo avuto lui una produzione teatrale) spettacoli nei panni di assistente camerino, suggeritrice, assistente alla regia e poi aiuto regia.
Frequento il centro sperimentale di cinematografia ma solo il propedeutico… quindi entro in un’ agenzia e mi prendono dopo pochi mesi per una pubblicità e subito dopo come protagonista in Vivere.

E’ stato difficile fare i bagagli, partire dalla propria città per inseguire un sogno?

Credo che niente sia difficile se il tuo lavoro è quello che hai sperato di fare tutta una vita.
Avevo 21 anni quando ho lasciato Roma e mi sono trasferita nel Canavese tre anni… Quelli che hanno sofferto di più sono forse stati i miei genitori!!!!!
Forse è più complicato ora lasciare mio marito e mio figlio(di 20 mesi) tre giorni alla settimana….ma niente impossibile:)

La soap opera “Vivere” è stata un po’ il trampolino di lancio? Possiamo affermarlo?

Si Vivere è stato il mio trampolino di lancio e anche il mio primo , importante lavoro. E soprattutto è stata una palestra.

Tanti altri ruoli e poi è arrivato “Un medico in famiglia”. Com’è stato lavorare per una fiction quasi storica?

In Medico è stato bello entrare, cast eccezionale, troupe fantastica! Durante la lettura a tavolino con gli attori e regista salutai Margot Sikabooniy come se la conoscessi da una vita….pur avendo seguito un po’ la
prima serie. Il mio personaggio purtroppo risultò un po’ scomodo per il pubblico: il triangolo FANNY-LELE-BIANCA….ma molto divertente!

Sta guardando la nona stagione?

No purtroppo no, ma nel cast c’è un caro amico Giorgio Marchesi che ogni tanto mi da le ultime news.

Carriera fitta di ruoli, si ritorna alla soap con Centovetrine. Come si trova nei panni di Fiamma?

Dopo la gravidanza non vedevo l’ora di tornare a lavorare….e ritornare e fare la soap è stato stimolante, perché ho avuto un approccio diverso rispetto alla prima volta. Più consapevolezza di quello che faccio e di questo devo ringraziare il teatro e soprattutto mio marito(Pietro Bontempo , attore e regista teatrale)che mi ha dato una chiave in più nell’ immedesimarmi in situazioni. Interpretare ruoli come quello di Fiamma, che hanno un inizio ma non hanno una fine è difficile perché non può esistere uno studio sul personaggio….ma è il personaggio che diventa l’attore…è per questo che dico che è importante innanzitutto trovare una verità in quello che si rappresenta(entrare nella situazione) e poi se c’è la possibilità studiare un carattere del personaggio. Fiamma mi piace come mi piacciono tutti i ruoli che mi sono stati assegnati. Fiamma nella 15° stagione aggiunge qualcosa in più che finora non mi era mai capitato di interpretare, una donna in carriera.
Quale personaggio le è rimasto nel cuore?

Due personaggi mi sono rimasti nel cuore: Candy nel corto metraggio “Pene D’Amore”: una bella manga serial killer zoppa che parla dell’amore assoluto ma, con facilità estrema uccide. E poi Lucia Bosè perché ho interpretato un personaggio realmente esistito. Quindi cercando di avere una cura e una attenzione estrema in tutto.

Altri progetti?

Si a teatro nella prossima stagione il “Misantropo” di Moliere e poi varie repliche di spettacoli già avviati

Il suo sogno nel cassetto?

Il mio sogno è quello di fare un film per il cinema….solo per la curiosità di vedermi sul grande schermo…..:) scherzo! e poi mi piacerebbe fare una direzione teatrale su alcuni testi della Nemirowski che mi incuriosiscono particolarmente.

Grazie
Caterina Misasi

Annunci