Tag

A cena fuori con la famiglia scopro un nuovo mestiere. Mi spiego meglio.

Al tavolo noi ordiamo e, nell’attesa o comunque mentre consumiamo la nostra cena, si avvicina una ragazza che poggia al tavolo un menù, c’è scritto “il menù della poesia”.

Sul menù sono indicate tantissime poesie di autori famosi, accanto ad ogni poesia il prezzo. Chiedo informazioni e la ragazza mi dice che, se vogliamo, lei recita una delle poesie del menù.

Insomma ordini una poesia e la ragazza la recita, a pagamento. Mi soffermo un po’ a parlare con lei che mi dice di essere una studentessa universitaria fuori sede, che ama la lettura e che, come molti, ha pochi soldi, il lavoro non si trova e così, lei ha fatto dell’amore per la poesia il “suo lavoro”.

Mi dice che non guadagna molto perché sono pochissime le persone che chiedono venga recitata la poesia mentre mangiano ma, ammette, che qualche cosa riesce a portare a casa dopo ogni serata ed inoltre, dice di usare questo lavoro come “allenamento” visto che studia anche teatro in una scuola torinese. Il fatto di esibirsi in pubblico, recitare la poesia, sentirla nelle sue corde, è per lei pratica ma anche divertimento e sostentamento.

A me è parse una novità, comunque una bella cosa specie per chi ama la poesia, oltretutto, volete mettere una bella proposta di matrimonio accompagnata da una bella ragazza che recita versi d’amore?

Annunci