Tag

, , , ,

Clima mondiale caldo e teso e non solo perché ci sono 40 gradi in Brasile e 30 in Italia, non solo perché domani si gioca “La Partita” decisiva per il girone ma anche perché siamo tutti in mano con gli scontrini del Carrefour per capire quanto ci devono rimborsare.

Avete notato che quando ci sono i Mondiali o gli Europei o comunque competizioni calcistiche rilevanti che hanno per protagonista la Nazionale Italiana tutti i grandi magazzini, centri commerciali e persino il Mac Donald se ne inventano una più del diavolo?

Il Carrefour per esempio ti rimborsa sempre, se l’Italia vince la partita di domani ti rimborsa il 100 per cento della tua spesa (in buoni acquisto spendibili dove dicono loro e nei giorni che dicono loro) se perde ti rimborsa il 50 per cento, sempre meglio di niente. E poi così via.

Dicono che nell’estate mondiale la gente spenda, che la nazione vincitrice della coppa del Mondo ha un ritorno economico non indifferente in termini turistici e che nel 2006, quando ad alzare la coppa è stata l’Italia i turisti ad agosto furono tantissimi riuscendo a dare una spinta notevole all’economia non ancora in profondo rosso.

Questo mondiale pare complicato ma, almeno, consoliamo con gli sconti, e magari cerchiamo di indovinare il bomber così magari, se la sorte ci assiste, oltre la spesa praticamente gratis possiamo vincere una macchina, una Kia, qualche fortunato quindi godrà della macchina nuova.

Ma stai un po’ a vedere che tra spesa rimborsata, cene scontate e macchine conviene fare un mondiale ogni 2 anni?

Annunci