Tag

,

alexbelli

Alex Belli ci racconta di Jacopo, il personaggio che interpreta nella soap CentoVetrine regalando a tutti voi lettori qualche anticipazione. Buona lettura.

Alex, ormai è un volto “storico” di Centovetrine, come si evolverà il suo personaggio nel corso della prossima stagione?

Vedremo Jacopo impegnato nella riconquista della fiducia perduta nei confronti della persona da lui amata, Fiamma, figlia adottiva del suo vero padre che ha tramato nell’ombra ai danni di Sebastian e della Holding, giungendo anche col tempo al fatidico si… Oltre all’aspetto sentimentale, il giovane Castelli prenderà parte a nuove e ancora più avvincenti lotte per il potere che avranno nuovamente una posizione di rilievo.

Ci sono affinità tra lei e Jacopo, il personaggio che interpreta?

Se pensassi a quel che era Jacopo al suo arrivo a Torino, ovvero una persona calcolatrice, cinica e opportunista, il contrasto mancherebbe del tutto… Nel tempo il personaggio ha sviluppato varie sfumature che l’han reso più umano portandolo a mettere un po’ da parte, lentamente, quel suo lato subdolo e tirando fuori invece il suo lato più tenero che ha sempre nascosto con il suo vero amore per la famiglia… credo sia questo amore che ci accomuna…

Oltre a Centovetrine anche il cinema insieme a tanti colleghi della soap che esperienza è stata?

Direi che è stata un’esperienza “Insolita”..!! Avevamo appena concluso di girare una serie e le vacanze erano alle porte… Da un po’ di tempo a questa parte, infatti, produciamo il girato di un anno con soli sei mesi di produzione e questo ci lascia avere più tempo a disposizione… Così nell’attesa che il seguente blocco venisse confermato, io insieme al produttore Daniele Carnacina, il maestro Roberto Alpi e Pietro Genuardi, abbiamo pensato “perché non ne approfittiamo per trascorrere delle vacanze insieme unendo l’utile al dilettevole?” e così abbiamo fatto… L’estraneità della situazione ci ha fatto subito pensare al nome della società, “Insolita Produzioni”, e immediatamente dopo al titolo del film girato nell’arco di qualche settimana, “Un’Insolita Vendemmia”, del resto era tutto così “insolito”… ma sorprendentemente fantastico..!!

Tra le sue passioni anche il ballo. Che ne pensa di Ballando con le stelle?

Ballando con le stelle è sicuramente stata una bella esperienza, per la quale ringrazio Milly Carlucci, che m’ha permesso di conoscere in modo più approfondito il mio corpo… Io ho un background musicale con degli studi al conservatorio ma, sebbene avessi una preparazione mentale, il mio corpo, data anche la mia altezza, era totalmente sconnesso dal ritmo… Quindi è stato un qualcosa per mettermi alla prova, per capire cosa sono realmente in grado attraverso l’utilizzo del corpo, ma è anche stata un’esperienza che m’ha regalato dei bei momenti insieme ai miei compagni di avventura e non solo… Le dimostrazioni d’affetto da parte del pubblico, che già non mancavano, divenivano ancora più sentite e non c’è migliore gratificazione per un artista, d’altronde ciò che produciamo lo facciamo proprio per metterlo al servizio di chi ci guarda..!

Un uomo dalle mille passioni, una su tutte?

Sicuramente la musica, è il mio primo amore… Da un paio d’anni comunque ho iniziato ad appassionarmi sempre più anche di fotografia oltre alla recitazione… Ho il mio studio fotografico a Milano dove scatto e adoro creare idee visive lavorando molto anche sul post produzione e video making… Alcune delle mie creazioni sono reperibili sul portale www.axbproduction.com

Ha dovuto rinunciare a qualcuna di queste per la carriera televisiva?

Non proprio… Sebbene io nasca dalla musica ho si dovuto metterla in secondo piano per dar più spazio alla recitazione, ma non l’ho mai abbandonata… Ogni qualvolta io riesca o abbia di sfogarmi ho sempre la musica lì pronta ad attendermi, ma al di là di ciò la musica è sempre presente nella mia vita… Adoro molto anche ascoltarla ed è un’ottima compagnia nei viaggi repentini che una professione come questa porta a dover affrontare…

Dicono che la bellezza aiuti. Cosa ne pensa?

Dico che la bellezza è un’arma a doppio taglio: ci si aspetta sempre di più da una persona dotata di un bell’involucro ed è facile cadere vittima di pregiudizi, immotivati, proprio per colpa quasi di questa… Un esempio sarebbe la famosa espressione “il bello che non balla”… Fortunatamente, nel mio caso, il riscontro e apprezzamento da parte di chi mi segue è sempre stato deciso da non avere a che fare con situazioni tali… Nel mio campo artistico, quale è la recitazione, spesso la bellezza limita anche nella ricerca di un ruolo: non raramente, infatti, sono più cercati volti marcati dal tempo o con tratti particolari piuttosto che una semplice bellezza… Nella vita quotidiana, invece, la bellezza potrebbe aiutare solo al primo impatto… La bellezza che conta maggiormente infatti si rivela essere, a mio parere, non tanto quella estetica bensì quella interiore…

Ha altri progetti? Prossimamente dove la vedremo?

Per quanto riguarda Centovetrine, che è da poco andata in pausa nel palinsesto televisivo, proseguiremo col girato senza sosta per tutta l’estate… Allo stesso tempo continuerò a portare in giro per l’Italia un progetto, Alex Belli Live, uno spettacolo musicale dal vivo della durata di un’ora che ho organizzato insieme ad un band da me scelta e sembra piacere al pubblico… Abbiamo debuttato recentemente in uno storico locale di musica live di Bergamo, il Bobadilla, con un sorprendente riscontro da parte della gente che cantava, ballava e si divertiva insieme a noi..!! Come altro non mancheranno ulteriori progetti fotografici, ma saranno anche presenti parecchi altri progetti alle porte…

 

Ringraziamo Alex per averci dedicato la sua giornata

Annunci