Tag

, , , ,

libri

Avete speso la tredicesima per le ferie? Scelta sbagliata! Sarebbe stato meglio conservare quei soldi per acquistare i libri di testo per l’imminente anno scolastico visto che la spesa media si aggira intorno a 1.000 euro.

Mi è preso un colpo. Onestamente non ricordo quanto costassero i miei libri e, non ho figli in età scolare quindi il problema, almeno per ora, è rimandato ma, sicuramente il “caro scuola” è una questione che si ripresenta puntuale ogni settembre. I libri di testo hanno il loro peso ma, non dimentichiamo il corredino scolastico. Grembiuli, quaderni, colori, carpette e carpettine, squadrette, astucci, diari, zaini e quant’altro.

Se il problema libri si presenta all’inizio dell’elementare anche la scuola materna non scherza. Ogni istituto ha le sue regole e così tra tute personalizzate con il logo della scuola, piatti, bicchieri, tovaglie, lenzuola e asciugamani la spesa si aggira intorno ai 400 euro, insomma, non tantissimi ma in tempo di crisi sono quasi troppi.

Una soluzione ci sarebbe, è lo stesso Miur a proporla anche se le scuole non hanno accolto il suggerimento.

Il Ministero suggerisce infatti di utilizzare l’ebook, il libro digitale. Basta avere un supporto, un semplicissimo ebook reader che oggi costa molto poco e avere a disposizione una miriade di libri a prezzi più bassi e poi, vogliamo parlare del peso? Un e-reader peserà quando una mela, forse meno, sei libri nello zaino piegano le schiene dei nostri figli ma, ne parleremo in un post apposito, intanto per risparmiare si comprano libri usati e si usa la Divina Commedia di mamma sempre che la prof di lettere non ti obblighi ad acquistare la nuova aggiornatissima versione ovviamente approvata da Dante in persona.

Annunci