Tag

A considerazione che si vive “on-line” tutto deve essere necessariamente digitalizzato, ormai, l’epoca del 2.0 sembra essere persino superata, ormai stiamo andando oltre, da casa propria è possibile fare tutto, ma proprio tutto. Dalla spesa, all’acquisto di scarpe e vestiti, farsi scrivere un’impegnativa mutualistica dal medico, prenotare le visita e da oggi anche organizzare il matrimonio.

Io mi sono sposata cinque anni e mezzo fa e, internet è stato un valido supporto per scegliere bomboniere, vestito e location ma, indubbiamente, qualche chilometro l’ho dovuto macinare, da oggi invece basta un app.

Esistono vari portali che aiutano i futuri sposi a programmare al meglio non solo il giorno del matrimonio ma anche tutto il “retroscena”.

Gli inviti? Una volta scelti vengono inviati via mail e, agli invitati vengono mandate mail per ricordare l’appuntamento all’altare. La lista nozze? Il negozio metterà on line gli oggetti scelti e gli invitati potranno acquistarli da casa e ricevere, sempre via mail, i ringraziamenti degli sposi.

Un bel vantaggio!

E poi, se William e Kate hanno fatto tutto questo per sposarsi perché non possiamo farlo anche noi comuni mortali?

Coppie in ascolto (anzi in lettura) da oggi potete organizzare il vostro matrimonio con meno ansia ad ogni modo vi ricordo che, il giorno prefissato è necessario uscire di casa, mettere i tacchi e presentarsi all’altare, (o in comune), non è stato ancora previsto in prete via webcam.

Annunci