Tag

, ,

Novembre sembra essere il mese delle ricorrenze, tra santi, giornate internazionali di questo o quello e giornate del ricordo anche in quest’ ultima settimana c’è una data da segnalare.

Stiamo parlando di giorno 25, domani, ovvero la giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

A quanto pare serviva una giornata, se ne sentiva il bisogno, era necessario, sin dal lontano 1999 istituire un giorno all’anno dedicato a quelle donne che o non ci sono più perché uccise o sono ancora vive ma, sicuramente malconce, se non nel fisico sicuramente nell’anima.

Domani però è la giornata del ricordo e, ormai lo sappiamo bene, le giornate del ricordo sono solo una lunga trafila di eventi, più o meno mondani, tutti a tema.

In ogni città d’Italia si faranno rappresentazioni teatrali, i comuni intitoleranno piazze e i sindaci terranno comizi, mentre qualche donna, da qualche parte, verrà picchiata, violentata o forse uccisa così, anche domani, potranno parlarci di femminicidio.

Intanto già da oggi inizia il solito walzer che accompagna giornate come queste a dimostrazione che il problema è sentito, sin tanto da creare parole ad hoc per un omicio.

Annunci