Tag

All’interno del progetto Settant’anni dopo che i Comuni di Albano Laziale e Castel Gandolfo dedicano dal 15 gennaio al 25 marzo alla memoria della seconda guerra mondiale sul territorio della Regione Lazio, ieri al teatro Alba Radians di Albano sono stati messi in scena due rappresentazioni teatrali.

Il primo “Gli ebrei sono matti” rivolto agli studenti delle scuole medie è ispirato a un fatto realmente accaduto, il lavoro racconta senza retorica, a tratti con leggerezza, la storia del professor Ferruccio Di Cori, ebreo romano che sfuggì ai fascisti rifugiandosi in un manicomio con l’aiuto del direttore della casa di cura Carlo Angela e si trovò a dividere la stanza con Enrico, un degente sostenitore del Duce.

Il secondo spettacolo “Da Anzio a Roma” aperto a tutti è stato quello della Compagnia Artemisia è diretto da Luigi Onorato e interpretato da Sabina Barzilai, Luigi Onorato, Federico Gigli, Agostino Schiavone, Edoardo Baietti e un nutrito gruppo di giovani attori. Nasce dalla rielaborazione di documenti originali e racconta episodi di guerra visti da diverse angolature, dalla parte di chi si oppose e combatté eroicamente, di chi subì gli orrori e di chi assistette impotente con occhi di bambino.

Tanti ancora gli appuntamenti in calendario di cui vi daremo notizia

Annunci