Tag

, ,

 

l'amore

Oggi ospitiamo nel nostro salotto Katia Anelli, l’autrice del libro da noi recensito “L’amore è un’altra cosa”. Katia ci regala anche qualche anticipazione del suo nuovo lavoro letterario che si prospetta molto interessante. A lei la parola.

Katia quando è nata la tua passione per la scrittura?

Sono da sempre una grande appassionata di scrittura, ma non ho mai coltivato questo mio hobby con particolare interesse. È stata più mia cognata a spingermi a prendere coraggio e a propormi di provare a scrivere una mia storia. Ho iniziato a scrivere il mio primo romanzo, L’amore è un’altra cosa, alla fine di Gennaio, come passatempo, ma pian piano ha iniziato a prendere forma e nel giro di un mese l’ho completato, revisionato ed autopubblicato.

Perchè la scelta di autopublicarti?

Ho scelto di autopubblicarmi perché una volta terminato il romanzo avevo smania di conoscere il parere della gente, volevo principalmente capire se quello che scrivo, come scrivo, può piacere: volevo mettermi in gioco. Oggi giorno è difficile trovare una Casa editrice disposta a pubblicare d’emblée uno scrittore esordiente inoltre immagino siano oberati di manoscritti e, anche se si è fortunati, potrebbero passare mesi prima d’essere ricontattati, dunque mi sono decisa e ho dato la mia “creatura” in pasto ai lettori.

Il tuo primo libro “L’amore è un’altra cosa” è molto bello, divertente e la protagonista femminile è la “donna della porta accanto”. Dove è nata l’ispirazione?

Ti ringrazio per i complimenti.

I personaggi del mio romanzo sono pieno frutto della mia fantasia mentre alcuni spunti sono tratti dalla vita reale di tutti i giorni. Francesca è, come dici te, “la donna della porta accanto”: è dolce, semplice, comprensiva, ma è anche una donna che dimostra d’avere carattere. Francesca include in sé diverse sfaccettature che credo caratterizzino la donna moderna. La lettrice riesce ad immedesimarsi in lei. Francesca è un po’ me e, mi piace pensare, sia un po’ te e un po’ tutte le donne.

Tra poco pubblicherai un secondo libro. Qualche anticipazione?

Nel secondo capitolo della mia trilogia: L’altra faccia dell’amore, in uscita a breve, la voce narrante della storia sarà Matteo e conosceremo i fatti attraverso il suo punto di vista. L’amore è un’altra cosa si è concluso spiazzando il lettore e ha avvolto il protagonista maschile in un’aura di mistero, ora Matteo ha diverse questioni da risolvere e una vendetta da portare a termine. E in tutto questo Francesca? Ci sarà? Non ci sarà? E se farà la sua comparsa sarà sempre la stessa o gli eventi l’avranno cambiata? Mah… Credo che rimarrete sorpresi dallo sviluppo della vicenda!

Chi è il tuo autore di rifermento, quello al quale ti ispiri?

Potrei farti una lista lunghissima d’autori: da Anna Premoli, Federica Bosco a Nicholas Sparks, Maya Banks, Sylvia Day, Gail McHugh, ma in realtà credo di essermi ispirata un po’ a tutti e infine a nessuno. Mi piace pensare di riuscire ad emozionare il lettore, portarlo in una direzione ed infine sorprenderlo. Nella mia esperienza personale, di lettrice compulsiva, i libri che mi hanno maggiormente colpito sono quelli che mi lasciavano a bocca aperta, perché per quanto sia bella la storia fine a se stessa con un finale scontato, penso che sia più emozionante quella che sorprende, per quanto talvolta anch’io abbia avuto istinti omicidi nei confronti dello scrittore ;-).

Di seguito il link per acquistare il primo testo

 http://www.amazon.it/Lamore-unaltra-cosa-Katia-Anelli-ebook/dp/B00U4EKWDM/ref=pd_rhf_gw_p_img_6

Annunci