Tag

, , , , , , ,

Maggio è un mese particolare, mia nonna (quella paterna) diceva che ra il mese degli asini (e infatti nessuno della nostra famiglia si è mai spostato di maggio) l’altra nonna (quella materna) diceva invece che è il mese del basilico (fino alle 23:59 del 30 aprile non si può piantare ma dal primo maggio si, altrimenti disgrazia e sciagura a noi).

Due siciliane nate dai lati opposti dell’Isola, con tradizioni diverse ma legate dalle scaramenie.

Maggio è il mese della mamma, per i credenti il mese della Madononna (che poi è sempre una mamma) ma Maggio è anche il mese della mafia, dell’antimafia e delle mamme di mafiosi e non.

Oggi ricorre l’anniversario della morte di Peppino Impastato e domani la Rai trasmetterà un film dedicato alla madre, Felicia, una donna tra due fuochi, un marito mafioso e un figlio che combatte (da giornalista) la mafia (clicca qui per le info).

Il 23 maggio è invece l’anniversario della Strage di Capaci nella quale persero la vita Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta e, proprio il 23 al cinema uscirà il film “Era d’estate” sui giorni dei giudici all’Asinara (clicca qui per le info).

La mamma di Peppino, la mamma di Borsellino, le mamme degli agenti della scorta, molte di queste donne io le ho conosciute ed erano tutte uguali.

Anziane, con i capelli bianchi, le rughe di chi ha sofferto, gli occhiali, i vestiti neri, i collant anche ad agosto e un sorriso rassicurante di quelle donne che hanno perso a tutto ma che da qualche parte hanno trovato una grande forza.

E’ il mese di maggio, succedono tante cose.

Annunci