Commozione e applausi, sorrisi e voglia di vivere un mondo a colori, fede e impegno culturale per dire “NO”  a ogni forma di violenza: proprio in questo clima di festa multietnica, dinnanzi a decine e decine di studenti nominati “parlamentari ” e che formano un bel gruppo con i “volti del mondo “, proprio in questa surreale atmosfera di “unità” nella diversità, nell’aula magna dell’IISS “F.Ferrara ” di Palermo , Nicolò Mannino – fondatore e presidente del Parlamento della Legalità Internazionale- ha chiesto a Sua Eminenza Mons Francesco Coccopalmerio, Presidente del Consiglio dei Testi Legislativi della Santa Sede avente dignità di Ministro della Giustizia, di voler aderire al Parlamento della Legalità Internazionale e assumere la guida dell’Ambasciata della Giustizia e della Pace .

La risposta non si è fatta attendere. “Certo e ne sono fiero e orgoglioso- ha precisato il cardinale Coccopalmerio- non solo ogni giorno vi ricorderò nella preghiera ma desidero condividere con voi questo cammino culturale in difesa dei grandi valori della vita e quando posso sarò al vostro fianco nelle diverse città d’Italia dove vi recherete. “
 L’applauso ha riscaldato la platea e tutti hanno abbracciato questa adesione mentre il “ministro della giustizia ” di Papa Francesco scopriva con una ragazza musulmana la gigantografia del Beato Padre Pino Puglisi ucciso dalla mafia. “La scuola è palestra di vita- ha detto Nicolò Mannino- e se agiamo in semplicità di cuore dando voce ai sogni di questi nostri studenti che attendono proposte concrete a favore di una cultura di bellezza, sicuramente avremmo dato un senso alla nostra esistenza “.
 Commossa e contenta la dirigente scolastico Eliana Romano, donna forte e sensibile a queste iniziative che vede il “Ferrara ” di Palermo scuola di frontiera e di ottima organizzazione in tutto il suo agire visto che il 30 per cento degli studenti arriva da tutte le parti del mondo.
Al Cardinale Francesco Coccopalmerio  è stato dato statuto e atto costitutivo del Parlamento della Legalità Internazionale insieme a una nutrita rassegna stampa e materiale che documenta come questo movimento registra il plauso del Presidente dell Repubblica Sergio Mattarella, del Presidente del Senato Pietro Grasso che ne è anche “Presidente Onorario “.
Una carpetta ben nutrita di tanto materiale che il Cardinale Coccopalmerio ha portato con se fra le mura del Vaticano , curata nei particolari dal Salvatore Sardisco vice presidente del parlamento della legalità internazionale , uomo del poco dire e del tanto fare. “Bisogna crederci- dice Salvatore Sardisco fiero di questo nuovo ingresso in casa Parlamento della Legalità Internazionale – e non mollare mai. Noi da anni veniamo invitati proprio dai giovani a dare un messaggio di speranza e di incoraggiamento e io con Nicolò do la mia disponibilità a partecipare a centinaia di eventi e lo faccio anche come padre sentendo e vivendo le speranze e le attese dei miei figli fra le pareti domestiche “.
 Il Cardinale Coccopalmerio saluta e abbraccia gli studenti che applaudono al suo SI in casa Parlamento della Legalità Internazionale.L’abbraccio tra il Cardinale e Nicolò Mannino è sentito , mentre il Ministro della Giustizia della Santa Sede e ora Ambasciatore della Giustizia e della Pace in casa Parlamento della Legalità Internazionale dice “Caro Nicolò sentiamoci , non perdiamoci di vista perchè insieme possiamo coordinare belle iniziative “.Intanto oggi lunedi 12 dicembre i giovani del Parlamento della Legalità Internazionale  e Multietnico saranno accolti all’Assemblea Regionale Siciliana nella sala ” Piersanti Mattarella “. Una prima seduta da veri giovani impegnati a favore di una cultura di bellezza e di libertà da ogni forma di violenza. A dare il Benvenuto sarà il Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Giovanni Ardizzone.  La seconda seduta è fissata per il 12 gennaio al Comune di Palermo “Palazzo delle Aquile .”A questo punto non è esclusa una tappa in Vaticano dove proprio il Cardinale Francesco Coccopalmerio accoglierà i “suoi ” parlamentari  palermitani e non.
Annunci