Due giovani artiste torinesi, Sophie Mühlmann, pittrice e designer, e Diletta Tonatto, Direttore creativo della Tonatto Profumi, danno vita all’installazione più profumata dell’anno: “Citrus, opus est nobis amore sub cortice”.

L’occasione è FLOR, la più importante e colorata manifestazione florovivaistica di Torino, in programma dal 26 al 28 maggio 2017. Il cortile settecentesco di Palazzo Birago a Torino si trasforma in un frutteto sospeso, accogliendo gli ospiti fra aromi e delicate illustrazioni.

 

“CITRUS, OPUS EST NOBIS AMORE SUB CORTICE” (Citrus, sotto la scorza siamo tutti bisognosi d’amore)

Un’installazione aerea, che avvolge e abbraccia i visitatori invitandoli a lasciarsi trasportare dalle sensazioni che i colori, i disegni, le forme, l’olfatto e la matericità dei supporti suscitano. Un percorso sensoriale, personale e unico, dove ognuno è protagonista, ognuno è attore attivo del proprio risveglio emozionale che coinvolge la vista e l’olfatto. Grazie all’interazione con oggetti appositamente studiati, che invitano ad un saluto intimo, quasi rituale, le persone possono, infatti, compiere un viaggio olfattivo, grazie al quale (ri)trovano il proprio spazio prossemico, instaurando una connessione con gli elementi, il corpo e il tempo in cui vivono.

15 speciali filtri profumati utilizzati nei laboratori olfattivi della Maison Tonatto, solitamente candidi e monocromi, lasciano spazio ad un tripudio di fiori, foglie e limoni, frutto della creatività della giovane artista torinese Sophie Mühlmann, presente sul posto venerdì 26 maggio.

 

La collaborazione che ha portato allo sviluppo di “CITRUS, OPUS EST NOBIS AMORE SUB CORTICE” nasce dall’amicizia tra due artiste e dalla loro comune visione del mondo: Sophie Mühlmann, pittrice e designer di origini italo-franco-tedesche, che da sempre si ispira alle bellezze della natura e indaga il concetto della costruzione dell’IO umano (come esso si crea, come si evolve nel tempo e come viene influenzato da ciò che lo circonda…), e Diletta Tonatto – Direttore creativo della Tonatto Profumi – che fa della sua passione per la cultura olfattiva la base del suo brand.

La fragranza scelta da Diletta per avvolgere i visitatori è NEROLA di Tonatto Profumi. Fresco ed italianissimo, Nerola é un mélange composto primariamente di neroli, bergamotto, fiori d’arancio accompagnati da un accordo di vetiver e patchouli. Il nome Nerola riporta alla Duchessa Anna Maria Orsini di Bracciano, Principessa di Neroli, che XVII secolo iniziò a diffondere l’utilizzo ed il nome di questa versione dell’acquananfa, già conosciuta nel Medioevo e citata da Boccaccio.

Le stampe di Sophie Mühlmann che decorano i filtri olfattivi sospesi sono inedite e uniche (ogni filtro, numerato e firmato, è stato stampato in serie limitata di 2 pezzi). Sarà poi possibile acquistare i filtri, debitamente incorniciati, nelle gallerie olfattive Tonatto di Torino e Roma oltre che sulla piattaforma online del sito dell’artista Sophie Mühlmann.

 

Annunci