silvia

Oggi facciamo due chiacchiere con Silvana Carolla, conosciuta sul web con lp pseudonimo di Sylvia Carol

Sylvia ci racconti un po’di te?

Certo, mi chiamo Silvana Carolla sono Nata a Napoli 29 anni fa, ho sempre studiato letteratura e storia dell’arte, ho esordito col mio primo romanzo nel novembre del 2017 e nell’estate del 2018 col mio secondo lavoro.

Sei una scrittrice prolifica. Il tuo ultimo lavoro di cosa parla?

Grazie, generalmente preferisco l’arte del riassumere, ho pubblicato i miei racconti e poesie in diverse antologie partecipanti a concorsi letterari. L’ultima poesia vincitrice dipingeva, in versi, l’amore adolescenziale.

Dovendo scegliere un genere letterario in quali ti senti rappresentata?

Se proprio dovessi sceglierne uno, direi psicoanalitico. Ma in generale le storie vere, romanzi d’amore.

Tra gli autori italiani quale preferisci?

Potrei indicarti diversi autori, ma ti propino Andrea Camilleri.

Organizzi anche molti eventi. Come riesci a organizzarti?

Questa è la classica domanda da un milione di euro, capita che si organizzino più eventi contemporaneamente, basta una bella agenda e segnarsi ogni appuntamento e ogni tipo di appunto per non tralasciare nulla. I salti mortali avvengono nel leggere ogni opera dei partecipanti.

Hai già in mente nuovi progetti?

Certo, direi diversi. Abbiamo buttato giù le fomdamenta per nuovi eventi importanti. Dopo essere saliti sul palco dell’arena grande all’isola del cinema di Trastevere, ci aspetta l’Orto Botanico, in collaborazione con la Sapienza di Roma.