Può la scienza essere social? A GiovedìScienza, il 16 gennaio, arriva Dario Bressanini, lo scienziato con la passione per la cucina, tra i più famosi divulgatori scientifici del web!

Con un profilo Instagram con 200 mila follower, un canale YouTube seguito da 363 mila persone e un popolarissimo blog “Scienza in Cucina”, Bressanini, come ama definirsi online, “il vostro amichevole amico di quartiere”, si occupa online di parlare di scienza applicata al mondo del cibo e della cucina, sfatare i falsi miti e rendere la scienza alla portata di tutti.

 

Per la prima volta a Torino, dal palco della più famosa rassegna scientifica torinese, Dario Bressanini parlerà dei segreti della cucina, che per i non addetti, ma forse anche per i cuochi professionisti, ha qualcosa di magico. Può regalare piccoli miracoli a partire da pochi, semplici ingredienti. Ma la cucina, come la scienza, è fatta di numeri, strumenti, metodi e esperimenti. Ne verranno quindi svelati i trucchi, motivando scelta degli ingredienti e tempi di cottura, verranno spiegati i processi fisici e chimici alla base dei nostri piatti preferiti e le reazioni chimiche che avvengono dentro forni e padelle. Al pubblico verrà raccontata la chimica di bistecche, verdure e bignè mescolando ricette e spiegazioni scientifiche. E come accade per i fenomeni naturali, conoscere il perché delle cose non toglie niente alla meraviglia.

 

Scienza in cucina, così come tutti gli incontri in programma al Teatro Colosseo verrà tradotto in LIS, la Lingua Italiana dei Sordi. Un progetto che GiovedìScienza propone in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi, al fine di rendere questa rassegna ancora più inclusiva, perchè la scienza è e deve essere di tutti!

 

Dario Bressanini

Chimico, docente universitario, scrittore, divulgatore scientifico e… influencer! Collabora con la rivista “Le Scienze”, tra le sue pubblicazioni: “Ogm tra leggende e realtà”, “Pane e bugie”, “Le bugie nel carrello”, “La scienza della pasticceria”, “Contro Natura” (con Beatrice Mautino), “La scienza della carne” e il suo ultimo lavoro “La scienza delle verdure”.

 

La trentaquattresima edizione di GiovedìScienza è  il luogo dove pubblico e protagonisti della ricerca scientifica si incontreranno, per approfondire e dibattere sui grandi temi di attualità e le principali tappe del progresso scientifico. Dal passato che ci racconta l’emergenza climatica dei nostri giorni al calo demografico in atto nel nostro Paese, dalle neuroscienze alla cardiochirurgia, dalla chimica del cibo allo sconfinato mondo dei microrganismi sulle piante. Dalla storia della scuola veterinaria piemontese, la più antica in Italia, a una storia fatta di macchine, uomini e buone idee: l’informatica nata a Ivrea.

11 le conferenze in programma, più due appuntamenti dedicati alle scuole. Tre le location che ospiteranno la rassegna: il Teatro Colosseo, l’Aula Magna della Cavallerizza Reale dell’Università di Torino e l’Aula Magna “Giovanni Agnelli” del Politecnico di Torino.