GAME DEVELOPMENT BOOTCAMP, un’opportunità unica per tutti i giovani

Sono aperte le iscrizioni alle selezioni per il GAME DEVELOPMENT BOOTCAMP, un’opportunità unica per tutti i giovani e le startup che vogliono entrare a far parte della Game Industry.

Fino al 31 Agosto tutti i giovani sviluppatori indipendenti e le game startup possono inviare la loro candidatura a VIEW Conference, il più importante appuntamento italiano sul digitale che si svolgerà a Torino dal 20 al 27 Ottobre. Una giuria di esperti di fama internazionale selezionerà le 6 migliori candidature e i team selezionati potranno accedere al bootcamp, realizzato da VIEW Conference in collaborazione con T-Union e Mixedbag e grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo, in programma a Torino dal 24 al 26 Ottobre.

Il mercato mondiale dei videogiochi vale oltre 70 miliardi di dollari nel mondo ma oggi in Italia è ancora acerbo. L’Italia è il quarto mercato in Europa per i consumi di videogiochi ma non figura ancora nella lista dei principali produttori se pensiamo che il fatturato del nostro paese in questo settore sfiora solamente i 20 milioni di euro. In Italia ci sono molti sviluppatori di videogiochi, giovani e promettenti, che però spesso non riescono a trasformare le loro idee in progetti concreti, capaci di affrontare il mercato del videogame.

Come trasformare l’idea in un prodotto di successo? Quali i passaggi obbligati, i trucchi per le aziende indipendenti per realizzare un videogioco? In uno scenario in continuo divenire quali sono gli strumenti che permettono di emergere e farsi notare da un publisher? Questi e molti altri temi saranno l’argomento del BOOTCAMP VIDEOGIOCHI al quale potranno accedere i 6 team selezionati. Per il secondo anno consecutivo il bootcamp sarà un’occasione unica per confrontarsi con un gruppo di coach esperti della Game Industry. I team saranno infatti seguiti da mentori d’eccezione quali Kevin Lin (COO di Twitch.tv), la Venture Capitalist LK Shelley, Travis Winstanley (Games Investement Director di Kuju Entertainment), Bernard Yee (Program Manager in Oculus), Benoit Boutte (già Managing Director di Digital Bros), Mauro Fanelli (CEO di MixedBag) e Marco Mazzaglia (presidente di T-Union, già IT Manager di Milestone) e molti altri. Il bootcamp è organizzato da Maria Elena Gutierrez e Marco Mazzaglia.

VIEW Conference ha lanciato una call che terminerà il 31 Agosto. Entro tale data i team interessati dovranno far pervenire il loro materiale alla mail info@viewconference.it, seguendo le regole di iscrizione riportate al link: http://www.viewconference.it/it/bootcamp-videogiochi/.

Possono partecipare tutte le aziende di videogiochi di tipo mobile, social, casual e online senza restrizioni di genere, piattaforma, modalità di distribuzione. Possono partecipare anche compagnie operanti con sistemi middleware, nell’editoria e nella distribuzione.

Una giuria di esperti selezionerà le 6 migliori realtà. Al team sarà assegnato un esperto internazionale che guiderà il team nei mesi di Settembre e Ottobre per perfezionare il progetto e poterlo presentare a una giuria di investitori ed esperti durante VIEW Conference.

TAKE MY THINGS: LAVORETTI ESTIVI

Per molti giovani studenti l’estate non è solo tempo di vacanza e relax ma piuttosto l’occasione per fare piccoli lavoretti, guadagnando qualcosa. E ai tempi dei social il lavoro può arrivare anche da una App.

Tra le tante opportunità estive (ma non solo!) vi segnaliamo Take My Things, la App che consente di mettere in contatto chi deve trasportare un pacco e chi è disposto a farlo. E trovare una soluzione nel più breve tempo possibile.

Scaricare la App è gratuito per tutti gli utilizzatori, la transazione è lineare e l’accordo avviene in fase di incontro. L’offerta è chiara ed è il trasportatore a decidere se accettarla.

Take My Things ha una struttura smart, non ci sono dipendenti, il mercato è libero, si autoregolamenta e la piattaforma in quest’ottica è un’opportunità figlia di un utilizzo intelligente delle nuove tecnologie.

Più utile di un post su Facebook, più efficace di un gruppo Whatsapp, più veloce di un giro di chiamate fra gli amici… La app è intuitiva, attiva in tutta Europa e il risultato un successo sicuro!

La mafia vista dai ragazzi

Tag

, , ,

Copertina 'Io non c'ero'

 

 

Esce oggi il romanzo “Io non c’ero”, cosa sanno i giovani di Falcone e Borsellino.

Il romanzo nasce dall’idea di Nicolò Mannino e Sarlo Sardisco, ripsettivamente presidente e vicepresidente del parlamento internazionale della lagalità e, insieme e Pino Nazio e ai tanti giovani che credono nella legalità ecco che nasce questo lavoro che vede la luce proprio a ridosso dell’anniversario della morte del giudice Paolo Borsellino.

Sinossi:  “Cos’è la Mafia? Devo chiedere a papà…”

È questa la risposta di un bambino alla domanda del questionario sulla mafia cui hanno partecipato centinaia di ragazzi, da Palermo a Napoli, da Taranto a Bergamo.

La ricerca è riportata nel libro appena uscito dal titolo “Io non c’ero. Cosa sanno i giovani di Falcone e Borsellino”.

Tra le numerose iniziative editoriali in occasione dei 25 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, questa pubblicazione ha una particolarità: è rivolta ai giovani ed è fatta in parte da giovani. Molte sono le scuole che hanno deciso di adottare il libro come testo base per far conoscere la mafia.

Con l’introduzione del ministro della Giustizia Andrea Orlando, il libro si avvale di preziosi contributi, da quelli della giornalista Anna Germoni, a Giovanni Buttarelli che ha lavorato con Falcone al ministero di via Arenula, fino alla trascrizione del racconto del presidente del Senato Pietro Grasso sull’attentato a cui è scampato per un caso, subito dopo le stragi del ’92. Nel libro sono riportati gli appunti originali che Borsellino ha consegnato a Mannino nel corso di un incontro in una scuola di Palermo e, compaiono i verbali inediti del Consiglio Superiore della Magistratura desecretati in occasione dell’anniversario di Capaci. “La ricerca – dice Pino Nazio – è basata su un questionario simile a un’altra indagine sociologica condotta 20 anni fa. All’epoca c’erano tra i giovani, soprattutto in Sicilia, quelli che avevano nei confronti dei mafiosi un sentimento di ammirazione, di rispetto. Oggi questo sentimento non c’è più. Se si escludono pochissimi casi, negli oltre 1.500 ragazzini intervistati è chiaro un senso di rifiuto della mafia e dell’omertà. Forse è cambiato il modo in cui le grandi agenzie formative descrivono il fenomeno mafioso, basti pensare alle polemiche degli anni passati su fiction come ‘Il Capo dei capi’. La ricerca conferma – in una risposta a scelta multipla – che i ragazzini hanno sentito parlare di mafia soprattutto in tv (88%), poi a scuola (57%), attraverso Internet (42,7%), in famiglia (39,3%) e tra gli amici (23,3%)”.

Significativi alcuni pensieri dei giovanissimi presenti nel libro, c’è chi scrive che la mafia “È quella situazione violenta che si crea quando il popolo ha fame e non trova aiuto nello Stato”, chi, pessimisticamente, nota che “La mafia è tutto ciò che ci circonda”, oppure “Coloro che hanno pieno potere sugli altri”, ma anche “Un polipo i cui tentacoli si diffondono ovunque e arrivano in ogni ambito”. Marco, terza media, afferma che “Anche posteggiare in doppia fila, credendosi più furbi e ritenendo che tutto ci sia sempre dovuto, è un atto mafioso che rivela un atteggiamento di prepotenza e di superiorità rispetto agli altri ed anche rispetto alle leggi”; e Noemi dedica ai due magistrati un rap: “La mafia ferisce/Con una pistola ti colpisce,/hanno ucciso Falcone e Borsellino/con la precisione di un cecchino./I magistrati cercano di avvicinarsi alla verità/Con qualche paura e molte difficoltà/Tante volte in aria son saltati/Perché secondo la mafia andavano eliminati./Purtroppo la mafia è ancora a Palermo,/e possiamo eliminarla solo combattendo”.

 Da Bagheria Riccardo, tredici anni, ”La mafia non sente, non parla, non vede; noi giovani, invece, vogliamo sentire, parlare e vedere perché vogliamo essere liberi”; Sabrina, di un anno più grande, ”Adesso ho capito che i veri eroi non salvano principesse dal drago o indossano una calzamaglia. I veri eroi siete voi!”. Anche i nuovi italiani conosco Falcone e Borsellino, afferma Harcha, anni 17, proveniente dal Marocco, “Dal primo giorno che sono entrata in Italia, ho sentito la vostra storia. Io sono fiera di essere in un paese come questo dove suoi uomini sono così forti e ci difendono senza avere paura”; e Gabriel di 15 anni del Ghana: “Prima di conoscerli ero un bambino che si faceva calpestare facilmente invece dopo aver conosciuto la loro storia ho imparato che bisogna lottare per la propria libertà fino all’ultimo respiro di vita”. 

 

 

 

L’avventura di Danilo e Luca inizia oggi

Una promessa è una promessa.

Danilo Ragona e Luca Paiardi sono due amici che da quasi 20 anni, a causa di un incidente, vivono seduti su una carrozzina. Da tre anni sono diventati i protagonisti di Viaggio Italia, un viaggio, ironico, divertente, a tratti avventuroso, una sfida che li porta a percorrere il nostro Paese con le loro carrozzine tra incontri e avventure, sport e risate, per portare un messaggio di speranza e solidarietà, per raccontare il mondo dal loro punto di vista.

Durante la scorsa edizione i ragazzi avevano lanciato una raccolta fondi sulla piattaforma lastminuteheroes.org il cui obiettivo era quello di acquistare uno speciale furgone per Danilo Neri, un amico rimasto tetraplegico all’età di 17 anni. Un furgone che avrebbe rappresentato molto più di un semplice mezzo di trasporto ma la possibilità, per Danilo Neri, di tornare a viaggiare e – perché no! – di unirsi a Danilo e Luca in una tappa del loro viaggio…

Grazie alla tenacia e all’aiuto di tutti l’obiettivo è stato raggiunto, il furgone acquistato e adattato, e il momento di rispettare la promessa è finalmente giunto: ricominciare a viaggiare e unirsi ai due amici di una vita in una tappa della nuova edizione di Viaggio Italia!

Danilo Neri sarà infatti il protagonista, insieme a Danilo Ragona e Luca Paiardi, di un appuntamento dell’edizione 2017 di Viaggio Italia che quest’anno è un progetto ancora più grande, più lungo e più ambizioso. Oggi 17 luglio Danilo Neri partirà da casa con il suo furgone direzione Sestriere per fare downhill con i due amici di sempre! Una giornata intera dedicata al downhill a cura di Fiat Autonomy e dell’associazione sportiva Freewhite, fondata da Gianfranco Martin, allenatore ed ex sciatore alpino, medaglia d’argento alle olimpiadi invernali di Albertville nel 1992.

Un’esperienza indimenticabile che unisce sport, amicizia, turismo e avventure, un modo immediato e diretto per raccontare che nulla è impossibile, per far arrivare a tutti il messaggio che Danilo e Luca continuano a ripetere, forte e chiaro: “la disabilità è un limite che non deve spaventare o frenare, ma che deve essere conosciuto, esplorato, superato, perché la disabilità, in fondo, è un punto di vista diverso dal quale vivere e raccontare la vita di tutti i giorni”.

E quale modo migliore per farlo, se non con i propri amici?

Torino Tattoo Convention, a settembre

Torna a Torino l’attesissima ottava edizione della Torino Tattoo Convention, in programma nel capoluogo piemontese dal 15 al 17 Settembre.

Guadagnatosi di diritto la fama di uno degli eventi legati ai tattoo più importanti al mondo, quest’anno la Torino Tattoo Convention ospiterà ben 340 tatuatori italiani ed internazionali che si daranno appuntamento al Palavela (Via Ventimiglia 145) insieme ai più importanti operatori e fornitori del settore.

Un mondo affascinante e tutto da scoprire, il programma dei 3 giorni è ricco e articolato, un continuo susseguirsi di proposte d’intrattenimento originali, allegre e catalizzanti, fatte di appuntamenti, sfilate, esibizioni, spettacoli e concerti imperdibili.

Tante le novità quest’anno, tra cui il l’attesissimo Canvas Cooler Tattoo Edition, un contest promosso da Red Bull e aperto a tutti i tatuatori. 9 le grafiche più belle che verranno selezionate per essere trasposte sulla “pelle” di mini frigoriferi. Esposti per tutta la manifestazione, i frigoriferi “tatuati” verranno poi donati, uno per categoria, come Premio Red Bull ai tatuatori vincitori dei contest finali.

Torino Tattoo Convention è un motivo in più per visitare Torino, è una manifestazione che richiama ogni anno migliaia di visitatori, tanti residenti ma anche moltissimi turisti che accorrono per parteciparvi, e che contribuisce ad arricchire l’offerta di intrattenimento di una città sempre più poliedrica e in fermento.

Esuberante, chiassosa, colorata, unica, irriverente, anticonformista, anche quest’anno la Torino Tattoo Convention è semplicemente… imperdibile!

“Marito in affitto”, da domani in tutti gli store

 

19876006_10213278829713356_320572318_o

 

 

Da domani in tutti gli store il nuovo libri della scrittrice Tiziana Cazziero.

Una commedia per la vostra estate, per mogli, ma anche per mariti.

Ecco qualche dettaglio:

 

Nome autore: Tiziana Cazziero
Titolo: Marito in affitto
Data di pubblicazione 12 luglio
Genere: commedia romantica
Pagine: circa 100
Formato ebook: € 0,99
Formato cartaceo: € 6,50
Editore: Self publishing

Sinossi
Milano
Cosa succede quando arriva un invito inatteso per la celebrazione di un matrimonio proprio il giorno di Ferragosto al quale sei stata invitata e non puoi per nulla al mondo essere assente?
Anastasia è una siciliana che si è trasferita a Milano per motivi di lavoro. Sono trascorsi cinque anni da quel giorno, si è ambientata bene con la sua nuova vita ma non ha dimenticato le origini. É legata molto alla sua famiglia, un rapporto che la mette spesso in serie difficoltà. Sua madre la vorrebbe vedere con l’ abito bianco e una fede al dito, ma questo non è il desiderio della giovane che vive felicemente o quasi, la sua vita da single e ha sposato la carriera professionale.
Siamo a luglio, un giorno il telefono squilla. É sua madre che le annuncia l’invito a un matrimonio inatteso al quale non può mancare, che si celebra proprio il giorno di Ferragosto in Sicilia. Sebbene lei abbia già programmato altre vacanze, Anastasia non solo è costretta ad accettare per far contenta sua mamma, ma dovrà risolvere un problema importante: trovare marito entro il giorno di Ferragosto.
Entra in gioco Mark, un ragazzo che Anastasia conosce per caso in un bar, che potrebbe essere la soluzione al suo problema.
Cosa accadrà?
Anastasia riuscirà ad accontentare sua madre?
Tra amicizie, parenti discutibili, pettegolezzi e battute al veleno, questa commedia regalerà ore di relax, risate e una bella storia d’amore.

Estratto
Perché non indossava una maglietta, un grembiule o qualunque cosa potesse coprire quei pettorali? Abbassai lo guardo, non volevo leggesse i miei pensieri. Mi sedetti con calma, avevo male alla testa.
«Bevi questo caffè, ti passerà, vedrai. Non ti preoccupare è solo l’effetto dopo sbronza.» Disse, ridendo.
«Dov’è la tua maglietta?» Chiesi, mentre sorseggiavo la bevanda scura.
«Nella tua lavatrice. Puzzava parecchio dopo che ci hai vomitato sopra.» In quel momento, come se già l’umiliazione non fosse stata abbastanza, sputai il caffè dritto di fronte a me, spargendolo su tutta la lunghezza del tavolo e alcuni schizzi colpirono anche gli sportelli di fronte.
«Accidenti! Sembri un esorcista! Hai lo sputo facile.» Una fragorosa risata accompagnò quel commento. Desiderai sprofondare nelle viscere della terra, ma i sogni non sempre sono realizzabili.

#VOLARECHALLENGE per esser protagonista nel video di Rovazzi

#VOLARECHALLENGE è l’opportunità che Fabio Rovazzi dà ai suoi fan di essere i protagonisti del suo prossimo video. A chi si metterà in gioco verranno poste otto domande, a risposta multipla e difficoltà crescente, sul video di “Volare”. I più bravi e i più veloci verranno scelti da Fabio, per partecipare al suo prossimo video. Questa nuova forma di casting si svolgerà utilizzando un CHATBOT, sviluppato dall’azienda Zerogrado di Treviso, che interagirà con la fanbase di Fabio Rovazzi attraverso Facebook Messenger.

 

“È sempre stato un mio sogno aumentare l’interazione con i miei fan così ho pensato a un casting alternativo per farli partecipare al mio prossimo video. Sarò io stesso a comunicare i vincitori” afferma Rovazzi.

Uno dei punti di forza è permettere all’utente di annullare le distanze tra se e il proprio idolo, avendo la possibilità di essere coinvolto in un’attività che verrà pensata e ideata da Fabio. È la prima volta che un artista italiano utilizza questa tecnologia, sui propri canali, per interagire con la propria fanbase.

CEO, Vladimiro Mazzotti: “Siamo molto soddisfatti di questa partnership con Fabio, che incarna perfettamente la tipologia di celebrity per cui abbiamo pensato le nostre soluzioni, e siamo pronti ad offrirgli con questo nuovo canale nuove frontiere di intrattenimento per i suoi fan“.

ZEROGRADO è una società specializzata nello sviluppo di soluzioni tecnologiche in grado di abilitare conversazioni one to one tra celebrities o brands e le rispettive fanbase. L’innovativa piattaforma tecnologica Zerogrado lanciata sul mercato, integra un sistema di customer relationship management con le piattaforme di messaging per costruire dinamiche di interazione ad alto engagement con gli utenti. La comunicazione diviene privata, coinvolgente e molto più fidelizzante rispetto ai sistemi tradizionali.

L’8 luglio BERGAMO si tinge di fluo con la 5^ edizione della FLUO RUN

Sabato 8 luglio Bergamo si tinge di colori fluorescenti con la 5^ edizione dell’ormai consolidata FLUO RUN®, la street parade sportiva di 5 km che scatena la città tra gadget luminosi e vestiti sgargianti!

Si parte al tramonto da Via Baioni (ritrovo ore 20.00 – partenza ore 21.00) e si taglia il traguardo al Fluo Run Village per un party sotto le stelle. L’evento rappresenta l’occasione per correre, ballare, scatenarsi e conoscersi, per una notte all’insegna di tanto divertimento allo stato fluo.

 

È possibile iscriversi alla Fluo Run® di Bergamo singolarmente, in gruppo (da 4 a 9 partecipanti) o in team (più di 9 partecipanti). Ogni iscrizione alla corsa comprende anche t-shirt tecnica, bag gara, pettorale gara e gadget fluo.

Ci si può iscrivere online o nei punti vendita ufficiali convenzionati. Tutte le informazioni su http://www.fluorun.it/bergamo-8-luglio/  – Facebook.com/fluorun – tel. 331.4370677.

 

Quella di Bergamo è la terza tappa del tour Fluo Run®. Dopo Milano (17 giugno) e Perugia (23 giugno), la corsa-party prosegue il 14 settembre a Brescia (per la prima volta) e il 15 settembre a Prato.

Con StayDo Yoga e Wellness Coaching nei parchi Valentino e Colletta

Lo sapevate che Torino è l’unica italiana tra le città del mondo con più alberi? Al tredicesimo posto (davanti a Londra e Parigi!) tra le città più “green”, Torino conta oltre 320 km di viali alberati, 65 mila alberi, circa 15 m² di verde per abitante e ben 25 parchi cittadini e collinari uno dei quali, quello della Pellerina, si è aggiudicato il titolo del più grande parco urbano d’Italia con i suoi oltre 840 mila m².

StayDo il motore di ricerca che permette di creare viaggi o weekend decisamente su misura – lo sa bene e per questa estate ha organizzato un ciclo di incontri benessere nei più importanti parchi torinesi. Per tutta l’estate i parchi del Valentino, della Pellerina e della Colletta ospiteranno lezioni all’aperto con insegnanti professionisti di Iyengar Yoga, pilates, wellness Walking ed educazione alimentare.

Aperti a tutti coloro che desiderano unire l’attività fisica alla riscoperta delle bellezze naturali della città, i corsi StayDo sono una sana abitune per un’estate all’insegna del benessere di corpo e mente.

 

Ecco i prossimi appuntamenti benessere da segnare in agenda:

WELLNESS COACHINGhttp://www.staydo.it/eventi/200-wellness-coaching

Quando: lunedì 3 luglio dalle ore 18,30 alle 20,00

Dove: Parco del Valentino – ritrovo all’ ingresso di Corso Vittorio Emanuele II (punto di riferimento: Arco monumentale dell’Arma di Artiglieria

Cosa: Il Wellness Coaching è un percorso studiato per chi vuole migliorare alcuni aspetti delle aree basilari della propria vita (benessere fisico, emozionale e mentale). Il percorso si svolge all’aria aperta, camminando e facendo coaching allo stesso tempo. Numero di partecipanti max 2/3.

CORSO IYENGAR YOGA BASEhttp://www.staydo.it/eventi/209-corso-iyengar-yoga-base e http://www.staydo.it/eventi/210-corso-iyengar-yoga-base e http://www.staydo.it/eventi/211-corso-iyengar-yoga-base

Quando: mercoledì 5 luglio dalle ore 18,30 alle 19,30

Dove: Parco della Colletta – ritrovo davanti alla Piscina della Colletta – Via Ernesto Ragazzoni 5/7

Cosa: ll corso base di Iyengar Yoga propone lo studio delle Asana secondo i principi del maestro b.k.s. Iyengar. Ogni seduta inizia con un’invocazione a Patanjali e lo studio dettagliato di posizioni in piedi e da seduti. La lezione termina con posizioni di rilassamento.

Nicolò Mannino riceve la cittadinanza a Cerda

Il 5 luglio, Nicolò Mannino e Salvo Sardisco, rispettivamente presidente e vice presidnete del Parlamento internazionale della legalità, riceveranno a Cerda (un comune in provincia di Palermo) la cittadinanza onoraria.

Per Mannino si tratta della diciannovesima onoreficenza mentre per Sardisco della quarta, la celebrazione avverrà presso la villa comunale durante il concerto degli studenti dell’istituto comprensivo Luigi Pirandello.

Tante le attestazioni di affetto per Mannino e Sardisco e tante le novità che bollono in pentola (tra queste anche la prossima uscita di un libro), segno che il parlamento della legalità continua il suo percorso con successo riuscendo a coltivare semi di speranza.